Il turismo ci salverà…! (nonostante tutto)

Isola Bella, lago Maggiore. Foto di fine Ottocento

Perché spendiamo tempo e denaro per viaggiare?

Per piacere, per passare un periodo più o meno breve della nostra vita in modo piacevole.

E ognuno ha i suoi “piaceri”: dalle tradizionali mete al mare o in montagna, ai viaggi detti “culturali”, nei quali si ha il piacere di ammira l’arte, la storia, le tradizioni di un luogo, la sua enogastromia, sia esso  una grande città o il paese sperduto in un contesto paesaggistico di interesse, piacevole.

L’Italia è disseminata di questi luoghi che sono, o potrebbero essere, delle buone mete turistiche.

Alcuni sono famosissimi nel mondo è, in certi periodi, vengono presi d’assalto dai turisti… a volte, come è l’odierno caso emblematico di Venezia, forse anche da troppi turisti.

Altri luoghi sono invece meno conosciuti, ed altri ancora sono sconosciuti, ma ugualmente con le caratteristiche ottimali per essere un luogo piacevole per fare turismo, dove viaggiare.

I BENI CULTURALI, il patrimonio storico artistico paesaggistico italiano, sono il principale punto di attrazione turistica (forse dopo il mare) e sono diffusi su tutto il territorio.

Conservare, tutelare, rendere fruibili i BENI CULTURALI, per tutti i cittadini, è un obbiettivo che farà aumentare anche il turismo, soprattutto quello diffuso e sostenibile sui territori periferici e da scoprire. Non solo nelle solite già ben note località turistiche.

Iniziamo allora a prenderci cura dei BENI CULTURALI: restauriamoli e valorizziamoli all’insegna della tutela e della conoscenza, per tutti, a poi grazie a loro arriverà un turismo capace di creare lavoro ed economia.

Straordinari BENI CULTURALI non ci mancano, ovunque… ci sarà da creare adeguate “opere” di accoglienza, ma il fondamentale motivo per “viaggiare” in Italia non manca.

Non perdiamo l’occasione, salviamo dal degrado e dall’oblio i BENI CULTURALI… e il TURISMO ci salverà…!

 

CC BY-NC-ND 4.0 Il turismo ci salverà…! (nonostante tutto) by Paese Cultura is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

Francesco Onnis, curatore di Paese Cultura

Laureato in Conservazione dei beni culturali. Scuola di Specializzazione in Storia dell'arte moderna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie per il proprio funzionamento e per migliorare l'esperienza utente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi